✓ I Migliori Scaldabagni Elettrici Istantanei

Quando si intende acquistare uno scaldabagno elettrico istantaneo ci sono numerosi fattori da tenere in considerazione affinché il proprio acquisto si riveli un vero successo e un reale investimento.

Visto che alcuni dei prodotti sul mercato sono anche piuttosto costosi, prima di procedere all’acquisto è fondamentale imparare a conoscere questo particolare ed utile elettrodomestico indagando sui migliori modelli in circolazione per valutarli e compararli tra loro e trovare così il migliore tra tutti gli scaldabagni elettrici istantanei in commercio.

Ecco dunque che la nostra guida vuole aiutarvi a destreggiarvi nel mondo degli scaldabagni e dei prodotti che, in assoluto, reputiamo i migliori per avere in casa vostra pezzi validi, affidabili, funzionali e di alta qualità che dureranno nel tempo e vi faciliteranno la vita quotidiana. Iniziamo a conoscere dunque alcuni dei migliori scaldabagni elettrici istantanei divisi per tipologia e per brand. Procediamo!

👉 Scaldabagno elettrico istantaneo Bosch

I primi prodotti che vi presentiamo sono tra i migliori scaldabagni elettrici istantanei Bosch.Rispettando sempre la filosofia del brand di qualità e di affidabilità dei suoi prodotti, i due modelli di scaldabagno elettrico sono anche molto diversi tra loro differenziandosi per potenza e per fasce di prezzo per accontentare tutte le esigenze sia in fatto di funzionalità e potenzialità ma anche di prezzo.

⭐ Bosch Thermotechnik TR2000R 18 B 400 V (Classe A)

 

Questo elegante scaldabagno elettrico istantaneo Bosch ha un controllo idraulico con regolazione in dotazione pensato soprattutto per rendere l’utilizzo semplice, pratico ma anche per contenere le sue dimensioni in casa. Il suo design, infatti, è molto accattivante, elegante e, anche se la sua installazione va fatta sopra lavandino, la sua linea compatta lo rende quasi un bel pezzo d’arredo, molto diverso dal solito scaldabagno elettrico istantaneo tradizionale bombato e antiestetico.

La sua classe di efficienza energetica A lo rende anche un ottimo affare per poter consumare poco e ammortizzare così i costi sulla bolletta dell’elettricità. Si tratta di un dispositivo semplice da utilizzare con comando eco e comfort per poter scegliere ulteriore risparmio di acqua ed energia. Con i suoi 400 volt è abbastanza potente.

✅ Vantaggi

Bello da vedere con un design compatto e raffinato

❌ Svantaggi

Molto semplice e basilare nelle funzioni

Giudizio finale

Un buon prodotto anche se molto semplice, ideale a chi cerca un piccolo passo avanti rispetto ad uno scaldabagno elettrico istantaneo tradizionale ma specialmente nell’estetica

⭐ Bosch Thermotechnik TR1500TOR 5 T 230 V (Classe A)

 

Questo altro scaldabagno elettrico istantaneo bosch tendenzialmente si presenta come prodotto simile a quello precedente, sempre dello stesso brand ma appartenente ad un a fascia di prezzo più economica. Il fatto che costi di meno va ritrovato nel fatto che, rispetto al primo prodotto, la sua potenza è quasi dimezzata con 230 volt. Il design è ugualmente semplice ed elegante anche se meno raffinato del primo.

La sua classe energetica di appartenenza è A, sempre interessante in ottica di risparmio. I comandi sono semplici da dare grazie alla manopola esterna che fa molto vecchio stile ma che risulta intuitiva e facile da utilizzare anche per chi non ama particolarmente elettrodomestici e comandi manuali. Anche in questo caso l’installazione è sopra lavello. La capacità è di 5 litri.

✅ Vantaggi

Un prodotto di fascia economica

❌ Svantaggi

Bassa potenza rispetto ad altri prodotti Bosch

Giudizio finale

Perfetto per chi vuole spendere poco a discapito della potenza del dispositivo

👉 Scaldacqua elettrico istantaneo Ariston

Ariston da anni si prende cura dei propri clienti con prodotti pensati per facilitare la vita di tutti i giorni all’insegna della qualità ma anche della tecnologia più avanzata. Con questo scaldabagno elettrico istantaneo Ariston, scoprirete un prodotto diverso, versatile ed interessante soprattutto per la sua alimentazione a gpl.

⭐ Ariston 3632214 Fast Evo ONT

 

Questo scaldabagno elettrico istantaneo Ariston si differenzia dagli altri prodotti introdotti finora in quanto è alimentato a gpl.

In questo modo ci sarà un evidente e considerevole risparmio e una maggiore potenza nel funzionamento. L’installazione sopra lavello prevede il carico aperto e può essere collegata sia al cavo che ad una batteria, a seconda delle proprie esigenze.

Grazie al sistema Fast EVO l’accensione è ionizzata. La temperatura risulta stabile e mantenuta costante e, grazie alla sua impostazione a sensori ha un pratico rilevamento elettronico di presenza fiamma per un funzionamento sicuro, rapido ed efficiente.

Anche questo modello, come quelli Bosch, si presenta in vecchio stile senza schermi LCD e touch ma con una semplice manopola per dare i comandi. La capacità è di 11 litri. La cosa interessante di questo modello è che può facilmente essere installata anche all’esterno, a patto che, ovviamente, sia a riparo da piogge e intemperie. La sua classe energetica di appartenenza è A.

✅ Vantaggi

Alimentazione a GPL e collegamento anche a batteria

❌ Svantaggi

Poca possibilità di personalizzare i comandi

Giudizio finale

Un prodotto semplice, senza molte funzionalità ma versatile nell’installazione da interno ed esterno

🚿 Scaldabagno elettrico istantaneo per doccia

Un dispositivo che non potevano assolutamente non inserire è lo scaldabagno elettrico istantaneo per doccia. Pensato per usi di piccola portata possono comunque venire incontro ad alcune esigenze particolari come docce rapide, case vacanze ma anche per uso professionale.

⭐ Dltsli per bagno / cucina

 

Questo scaldabagno elettrico istantaneo per doccia è stato pensato per essere utilizzato direttamente come soffione per erogare acqua sia in bagno che in cucina ma, tendenzialmente, il migliore utilizzo, proprio per la sua struttura, è quella in doccia. Grazie a ben 3 livelli energetici manualmente impostabili è possibile scegliere la potenza del getto e, l’accensione viene regolata con un primo getto controllato per evitare sbalzi di pressione.

Ilo suo display digitale integrato è pensato per regolare tutto, come ad esempio la temperatura preferita per la propria doccia. Pensato espressamente per la doccia, viene in dotazione con un pratico soffione. C’è da considerare che, essendo destinato alla doccia, non consente di riscaldare acqua anche per altri ambienti e per altri dispositivi eroganti acqua. Cosa significa? Che avrai acqua calda mentre fai la doccia ma non potrai lavare i piatti in cucina utilizzando lo stesso scaldabagno elettrico istantaneo per doccia.

✅ Vantaggi

Ideale per avere sempre acqua calda per la propria doccia e regolarne le impostazioni

❌ Svantaggi

Sembra consumare molto e spesso sembra non bastare per più docce

Giudizio finale

Pensato espressamente per avere solo docce calde o per utilizzarlo sul lavoro come hair stylist. Non basta per consumi famigliari quotidiani.

⭐ Scaldabagno Elettrico Istantaneo per Bagno

 

Come il precedente prodotto presentato, anche questo scaldabagno elettrico è uno scaldabagno elettrico istantaneo per doccia che va applicato in doccia e funge da ottimo riscaldatore ed erogatore d’acqua ma per piccoli consumi. Il suo design è semplice ma anche piuttosto bello da vedere. Molto facile da installare, in soli 3 secondi assicura acqua calda e raggiunge fino ai 60 gradi anche con temperature rigide.

Da segnalare il materiale che la compone che è resistente e pensato espressamente per garantire sia sicurezza durante l’utilizzo ma anche una maggiore durevolezza del dispositivo con sistema ABS pensato per proteggere tubi e struttura dalle alte temperatura raggiunte e dalla pressione dell’acqua.

✅ Vantaggi

Realizzato in ottimo materiale, raggiunge le temperature desiderate in pochi secondi

❌ Svantaggi

Anch’esso, come il precedente prodotto, è pensato per chi deve farne un uso discreto e non su ampia scala

Giudizio finale

Per avere docce calde in pochi secondi ha un ottimo rapporto qualità prezzo

 

⭐ AEG 222120 MTD 350

 

Questo prodotto AEG si differenzia tra tutti gli altri prodotti presentati finora in quanto si tratta di uno scaldabagno elettrico istantaneo a pompa di calore piccolo chiuso per ottimizzare spazi ma anche consumi.

Questo piccolo dispositivo è stato ideato per essere installato sotto al lavandino diventando praticamente a scomparsa e arriva accessoriato di tutto il necessario per poterlo installare in completa autonomia e tranquillità, anche senza l’aiuto di un professionista del settore. La sua compattezza è il suo punto di forza ma le temperature massime raggiunte non superano i 35 gradi rivelandosi un comodo dispositivo solo per usi immediati e rapidi come il lavaggio delle mani e dei piatti. Per una doccia calda, infatti, potrebbe non bastare.

✅ Vantaggi

Il suo design compatto e la semplicità nell’applicazione

❌ Svantaggi

Per usi immediati e rapidi

Giudizio finale

Perfetto per lavarsi le mani o per inserirlo ad esempio sotto lavello di un piccolo bagno per uso commerciale di passaggio. Non molto adatto ad uso domestico.

⭐ AEG 229296

 

Dopo il piccolo dispositivo del brand AEG presentato poco fa, ecco invece uno scaldabagno più come lo siamo abituati a pensare per uso domestico. Si tratta di uno scaldabagno pensato proprio per più utilizzi e perfetto per case o per appartamenti.

La sua principale caratteristica sono i 400 volt di potenza che lo rendono efficace ma anche piuttosto conveniente. La sua manopola è pratica e consente di selezionare temperatura e utilizzi. La sua classe energetica di appartenenza è A, dando anche la possibilità di ottimizzare i consumi e la bolletta della corrente.

Il design non è molto bello ed accattivante ma semplice e funzionale e anche piuttosto compatto rispetto a tutti gli altri scaldabagni elettrici istantanei tradizionali. Il dispositivo arriva accompagnato di tutti gli accessori necessari per l’assemblaggio, rendendolo così anche perfetto per essere installato senza troppe competenze richieste.

✅ Vantaggi

400 volt di potenza ma classe energetica A

❌ Svantaggi

Il prezzo è piuttosto elevato rispetto ad altri prodotti similari

Giudizio finale

Pensato per chi intende affidarsi al brand anche se spendendo qualcosa in più a favore di un prodotto valido e completo, soprattutto semplice da installare

✍ Come funzionano gli scaldabagni elettrici istantanei

Se tutto in casa funziona con l’elettricità e hai uno scaldabagno per l’acqua calda, saprai che il problema è che quando l’acqua calda è finita devi aspettare. Tuttavia, con i riscaldatori elettrici istantanei ciò non accade perché funzionano diversamente.

Un riscaldatore istantaneo utilizza l’elettricità per aumentare la temperatura dell’acqua nel momento in cui ne abbiamo bisogno, cioè, l’acqua si riscalda istantaneamente, a differenza di ciò che accade con i riscaldatori di acqua calda tradizionali che funzionano per accumulo.

Il principale svantaggio è che inizialmente hanno bisogno di elettricità per fornire acqua calda nel momento in cui è necessario, ma a lungo termine l’energia viene risparmiata poiché non c’è bisogno di riscaldare l’acqua continuamente.

Nel mercato ci sono diversi modelli di scaldabagni elettrici istantanei poiché alcuni sono piccoli e forniscono acqua calda a diversi rubinetti, mentre altri danno acqua calda a un singolo rubinetto e sono più piccoli.

Come installare scaldabagno elettrico

Con una corretta manutenzione, gli scaldacqua elettrici di oggi sono progettati per durare dai 6 ai 12 anni. Ma se è necessario eseguire l’aggiornamento, seguire i nostri passaggi, che includono il posizionamento del nuovo scaldacqua, il collegamento dell’alimentazione elettrica e la regolazione del termostato.

Suggerimenti:

  • Assicurati di aver spento l’alimentazione e di non ripristinarla fino al completamento dell’installazione.
  • Assicurarsi che il riscaldatore sia pieno d’acqua prima di ripristinare l’alimentazione, altrimenti l’elemento riscaldante potrebbe essere distrutto.

1. Impostare lo scaldacqua in posizione e saldare la valvola di intercettazione – Scaldabagno elettrico

Utilizzare un livello accanto allo scaldabagno e livellarlo con spessori se necessario.

Assicurarsi che la valvola sia in posizione aperta e collegarla alla linea di alimentazione utilizzando una torcia a propano e una saldatura senza piombo.

2. Avvolgere i fili e collegare i raccordi – Scaldabagno elettrico

Attaccare il raccordo codificato blu all’ingresso dell’acqua fredda e il raccordo codificato in rosso all’uscita dell’acqua calda.

Questi raccordi sono direzionali poiché hanno frecce che mostrano una corretta installazione. Assicurati di seguire la direzione corretta e stringere con una chiave regolabile.

3. Collegare le linee di alimentazione idraulica allo scaldacqua secondo le istruzioni del produttore e i requisiti del codice locale (comune tubo di rame o linee di alimentazione flessibili in rame).

Assicurarsi che la valvola di scarico sia completamente chiusa, quindi accendere l’alimentazione principale dell’acqua e aprire tutte le valvole di linea.

Apri uno o più rubinetti sul piano più alto della casa e fai scorrere l’acqua finché non esce costantemente dai rubinetti. Un flusso costante di acqua dal rubinetto dell’acqua calda indica uno scaldabagno completo.

Quando sono completamente riempiti, chiudere i rubinetti e verificare la presenza di perdite.

4. Collegare all’alimentazione elettrica e regolare il termostato

Accertarsi che l’alimentazione dello scaldacqua sia spenta sull’interruttore automatico principale. Se hai dei fusibili, rimuovili. Collegare l’alimentazione elettrica in base alle istruzioni del produttore.

5. Collegare il filo di rame o di terra nudo alla vite di terra. Sostituire la piastra di accesso elettrico.

Rimuovere la piastra di accesso del termostato e quindi tirare indietro l’isolamento per esporre il termostato.

Utilizzare un cacciavite per modificare l’impostazione della temperatura del termostato con incrementi di 10 gradi. La temperatura raccomandata è di 120 gradi.

Sostituire la piastra di accesso del termostato. Quando il serbatoio è pieno, ripristinare l’alimentazione e premere il pulsante di ripristino sul pannello.

Cose da considerare prima di installare il tuo scaldabagno elettrico

Quando installi il tuo riscaldatore, dovresti pensare a 3 cose fondamentali:

1. Pensa al risparmio di acqua e alla riduzione delle perdite di calore:

Si raccomanda sempre che il riscaldatore sia posizionato il più vicino possibile al luogo di utilizzo, in modo da poter risparmiare acqua e ridurre al minimo le perdite di calore.

2. Pensa alla sicurezza e ai requisiti che l’installazione deve soddisfare:

Durante la combustione prodotta dal riscaldatore vengono emessi gas nocivi per la salute delle persone. Per questo motivo, è essenziale installare il dispositivo in un luogo adatto.

Analizza il tuo caso: il luogo in cui lo installerai ha una buona ventilazione? I tubi di scarico sono conformi alle distanze normative e alle normative vigenti?

Conoscere la risposta a queste domande è necessario per scegliere correttamente la classe di combustione e il sistema di evacuazione che il riscaldatore deve avere:

  • I riscaldatori a tenuta stagna sono sempre i più raccomandati, in quanto garantiscono che non vi siano perdite di gas nocivi e offrono la massima sicurezza.
  • Le riscaldatori d’aria sono installati tiraggio forzato, se necessario, per ottenere l’ossigeno sul posto di installazione, ma lo spazio è ridotto o mal ventilati e hanno bisogno di forzare tale evacuazione dei gas.
  • I riscaldatori a tiraggio naturale atmosferici possono essere installati in quelle stanze con una buona ventilazione o in strutture esterne, come le gallerie aperte.

Inoltre, è importante assicurarsi che il luogo sia dotato di tubi per l’acqua calda e fredda, prese d’aria e un tappo nel caso in cui il riscaldatore ne abbia bisogno.

3. Pensa a risparmiare spazio

Come abbiamo appena visto, è fondamentale analizzare il luogo in cui installeremo il riscaldatore dal punto di vista della sicurezza. Ma c’è anche un altro aspetto importante da considerare, ed è lo spazio occupato dal riscaldatore stesso, così come lo spazio necessario per la sua corretta manutenzione.

La nuova generazione di riscaldatori a gas offre una vasta gamma di riscaldatori compatti che occupano il 20% in meno rispetto ai riscaldatori tradizionali. E nel caso dei riscaldatori a tenuta stagna hanno una dimensione inferiore del 30% rispetto a quelli dei concorrenti anche solo bisogno di spazio di 1 cm ai lati, e tutte le operazioni di manutenzione sono sviluppati dalla parte anteriore.

Inoltre, sono stati sviluppati riscaldatori piccoli mercato ottimale, con una profondità di solo 129 mm per modelli di 5 litri e 181 mm per 10 litri e 14 litri e. Grazie a questo si adattano a qualsiasi spazio, quindi si consiglia di installarlo all’interno di piccoli mobili da cucina.

Mantenimento di uno scaldabagno elettrico

Molte persone acquistano uno scaldabagno convenzionale e semplicemente lo dimenticano finché non smette di funzionare ed è ora di sostituirlo. Tuttavia, con alcuni semplici passaggi di manutenzione del riscaldatore, è possibile aumentare la durata dell’unità e renderla più efficiente. Se hai problemi a far durare più a lungo l’acqua calda mentre fai la doccia, segui questi suggerimenti. E

Ecco tre passaggi di manutenzione da eseguire:

    Lavare il serbatoio del riscaldatore di acqua una volta all’anno

Quasi tutti i produttori di scaldabagni consigliano di sciacquare il serbatoio di riscaldamento dell’acqua ogni anno. Ma il drenaggio da solo non scarica lo scaldabagno!

Controllare le istruzioni del produttore per la procedura corretta per scaricare il modello di scaldacqua. Ad esempio, questo è da istruzioni di un scaldabagno modello Bradford White:

 

ISTRUZIONI PER SCARICARE LO SCALDATORE DI ACQUA

  • In uno scaldabagno a gas, portare la valvola del gas in posizione di spegnimento. In uno scaldabagno elettrico, spegnere l’elettricità al riscaldatore.
  • Chiudere l’acqua fredda al riscaldamento dell’acqua.
  • Aprire un rubinetto dell’acqua calda.
  • Collegare un tubo flessibile alla valvola di scarico sul riscaldatore e andare in scarico.
  • Aprire la valvola di scarico e lasciare scaricare completamente il serbatoio.
  • Riaccendi l’acqua fredda nello scaldabagno.
  • Lasciare scorrere l’acqua attraverso il riscaldatore dell’acqua e fuori dalla valvola di scarico. Fatelo per circa cinque o dieci minuti.
  • Chiudere la valvola di scarico e consentire al serbatoio di riempire, mantenendo aperto il rubinetto dell’acqua calda. Quando l’acqua esce dal rubinetto, il serbatoio è pieno.

Controllare la barra dell’anodo e sostituirla se è gravemente corrosa

L’asta dell’anodo si blocca nel serbatoio per evitare che l’interno si arrugginisca. Dovrebbe essere controllato annualmente quando il serbatoio viene scaricato.

Sostituire un’asta gravemente corrosa è molto più economico rispetto alla sostituzione dello scaldabagno. Senza una buona asta dell’anodo, l’acqua calda corroderà rapidamente l’interno del serbatoio, riducendone la durata.

Isolare il serbatoio del riscaldatore dell’acqua calda

Questo è un passo che devi fare una sola volta. Avvolgere il tuo scaldabagno in una coperta di isolamento può migliorare la sua efficienza fino al 40 percento.

Manutenzione annuale di una caldaia

Come prendersi cura del vostro scaldabagno in tre fasi

Indubbiamente, un dispositivo che usiamo molto nella nostra casa è lo scaldabagno, a gas o elettrico, devono stare attenti in modo che la sua durata è per molti anni.

Con pochi minuti, chiunque può seguire un efficace piano di manutenzione annuale, per questo è necessario seguire alcuni semplici passaggi da eseguire.

1.- Diminuzione della temperatura

Il primo passo è controllare la temperatura della caldaia, per quello, guardare il pannello di controllo della temperatura, è possibile vedere un termostato dietro il pannello o, in mancanza di ciò, una manopola sulla valvola del gas. Dovrai manipolare questi elementi in modo tale da abbassare la temperatura tra 46 gradi e 48 gradi.

Questa regolazione è necessaria perché in questo modo il serbatoio della caldaia non si surriscalda, generando un notevole risparmio energetico per la casa e ovviamente per la vostra economia.

2.- Temperatura e pressione

Questo elemento è molto importante per qualsiasi dispositivo per il riscaldamento dell’acqua, poiché questa valvola di scarico garantisce il funzionamento corretto e sicuro del serbatoio. Prova questa valvola con una semplice spinta alla leva, deve essere spinta completamente, quindi deve essere rilasciata fino a quando non ritorna nel luogo originale in cui si trovava.

Una volta completato il passaggio precedente, è possibile sentire l’acqua rilasciata dal tubo, altrimenti è molto probabile che la temperatura e la valvola di pressione siano danneggiate, quindi è necessario modificarlo.

3.- Drenaggio dell’acqua della caldaia

È vero che col passare del tempo il serbatoio presenterà ruggine e corrosione, il che si suppone sia meglio svuotare completamente il serbatoio e poi ricaricarlo, tuttavia questo può essere evitato, con un processo semplice.

In generale, le valvole hanno manovelle o cicogne, in tal caso, girare la manovella nella direzione opposta alle lancette dell’orologio; È possibile rilasciare una buona quantità di litri d’acqua, preferibilmente mettere un secchio per scopi di riciclaggio. Nel caso in cui il dispositivo non abbia una maniglia, sarà necessario utilizzare un cacciavite per allentare la sporgenza.

Questa è una forma pratica di drenaggio del serbatoio della caldaia, è importante rimuovere i sedimenti che potrebbero causare problemi al dispositivo.È anche essenziale che quando pensi di acquistare un nuovo elettrodomestico per riscaldare l’acqua, prendi una buona decisione e vai al fornitore giusto. Cosa succede se il nostro scaldabagno elettrico non funziona correttamente? Scopriamolo nel prossimo paragrafo.

Come riparare uno scaldabagno elettrico in 5 passi

Prima di tutto, se non c’è sicurezza nella riparazione di un dispositivo per il riscaldamento dell’acqua elettrica da soli, è meglio consultare un professionista. Assicurati inoltre che il dispositivo non sia acceso o in esecuzione.

1.- Controllare se il comando del circuito della caldaia è scattato o se il fusibile è bruciato. Se questa situazione si è verificata, riavviare il comando o sostituire il fusibile.

2.- Aprire lo scomparto superiore accanto alla caldaia e spostare gli elementi per vedere il sensore del termostato. Fare attenzione ed evitare di toccare qualsiasi cavo esposto. Riavvia premendo il pulsante rosso.

3.- Controllare se l’acqua si riscalda e se il sensore si ripresenta in errore, significa che il sensore o uno dei termostati sono stati danneggiati e dovrà essere sostituito. Se la situazione è esclusivamente con l’assenza di riscaldamento dell’acqua, andare al passaggio 4.

Per cambiare il sensore, tagliare la potenza dell’apparecchio per riscaldare l’acqua, consultare l’assenza di energia per continuare, contrassegnare ciascun cavo con il terminale desiderato, rimuovere ciascun cavo dal sensore. Rimuovere i ganci su ciascun lato del sensore e rimuoverlo, verificare il tipo di intervallo di tensione del sensore di ricambio per adattarlo al sensore rimosso. Spostare il sensore sostitutivo sul morsetto e ricollegare i cavi. Posizionare l’isolamento e il pannello esterno. Riabilita l’alimentazione del dispositivo di riscaldamento dell’acqua nel pannello dei fusibili o nell’interruttore automatico.

4.- Controllare il componente superiore della caldaia e la tensione che arriva. Misurare la tensione, che approssimativamente usa 120 o 240 V, a seconda del dispositivo, è possibile trovare queste informazioni anche sull’etichetta della propria apparecchiatura, se la tensione che corrisponde alle informazioni non appare, eseguire la fase 5.

5.- Verificare la tensione nell’elemento del dispositivo situato appena sotto il sensore. Se non si ha la lettura della tensione sull’elemento, sostituire il sensore.

Sostituire gli elementi

Ostruisce tutta l’energia della caldaia, scollegala, taglia l’acqua al tuo tubo e aggiungine uno al rubinetto di scarico alla base del tubo, facendo già quanto sopra dovremo far uscire l’aria, aprire un rubinetto dell’acqua calda, quindi aprire il svitare la chiave e lasciare uscire l’acqua dal meccanismo.

Rimuovere gli aghi elettrici dell’elemento, dopo aver eseguito questo passaggio, posizionare l’elemento con la tensione e i watt del dispositivo rimosso. Avvitare fino a quando il cestello entra in contatto con lo scaldacqua, quindi regolare con la chiave, collegare nuovamente i cavi al dispositivo, chiudere il rubinetto di scarico e aprire l’alimentazione idrica al tubo. Posizionare la porta di accesso e riabilitare la potenza della caldaia elettrica.

Consigli sui consumi di uno scaldabagno elettrico

Non lasciare che il consumo di acqua calda aumenti i costi energetici

Lo scaldabagno è la terza più grande spesa che la tua casa ha. Di solito rappresenta quasi il 13% della bolletta energetica.

Ci sono quattro modi per tagliare le bollette di riscaldamento ad acqua: usare meno acqua calda, abbassare il riscaldamento termostato, isolare il riscaldatore o acquistare un nuovo e più efficiente riscaldamento.

Suggerimenti per l’utilizzo dello scaldabagno

  • Installare docce e rubinetti a bassa portata o pressione.
  • Riparare i rubinetti che hanno perdite rapidamente; Un rubinetto che perde molti litri d’acqua in breve tempo.
  • Abbassare la temperatura dello scaldabagno; gli scaldacqua sono a volte programmati in fabbrica a temperature elevate, ma una temperatura di 50 ° C fornisce l’acqua calda necessaria nella maggior parte dei casi.
  • Prendi più docce di vasche da bagno. Le vasche da bagno utilizzano la maggior parte dell’acqua calda di una casa media.
  • Isolare termicamente il serbatoio dell’acqua calda, facendo attenzione a non coprire il termostato. Seguire le raccomandazioni del produttore.
  • Isolare termicamente il serbatoio dell’acqua calda dal gas naturale o olio combustibile, ma fare attenzione a non coprire la parte superiore o inferiore del serbatoio, né il termostato o il vano del bruciatore. Seguire le raccomandazioni del produttore; Nel caso abbiate domande, cercate un aiuto professionale.
  • Isolare i primi 2 metri delle connessioni dell’acqua calda e fredda collegate allo scaldacqua.
  • Installare trappole di calore nelle connessioni dell’acqua calda e fredda del riscaldatore per evitare perdite di calore. Alcuni nuovi scaldacqua arrivano già con le trappole di calore installate.
  • Svuotare un quarto del contenuto del serbatoio ogni 3 mesi per rimuovere i sedimenti che impediscono il trasferimento di calore e riduce l’efficienza del riscaldatore. Il tipo di scaldabagno che hai determinerà le misure che dovresti prendere; Per questo motivo, è necessario seguire i consigli del produttore.
  • Sebbene la maggior parte degli scaldacqua duri tra 10 e 15 anni, è meglio iniziare a cercarne uno nuovo se il tuo ha più di 7 anni. Trovarne o trovarne uno prima del guasto del riscaldatore ti aiuterà a scegliere quello più adatto alle tue esigenze

Risparmio energetico per il proprio scaldacqua elettrico istantaneo

Suggerimenti per un uso efficiente dell’acqua calda

Arriva un momento in casa in grado di identificare che ha un gran numero di apparecchi che rendono la vita quotidiana e ridurre i tempi, ancora a volte necessaria per diminuire l’uso di questi dispositivi per ridurre la spesa energetica elettrico o gas.

Uno dei principali meccanismi in casa spendono energia è il dispositivo per il riscaldamento dell’acqua, quindi è importante sapere come mantenere in uso corretto, per usare le loro risorse al massimo cercando di economizzare e pagare i servizi offerti da noi, si consiglia :

  1. Installare la caldaia elettrica più vicino ai luoghi di uso frequente, aiutare ad avere un uso più efficace, per ridurre il consumo di elettricità. (Gli elettrodomestici collegati a riposo producono un consumo di circa 5W).
  2. Se il meccanismo per il riscaldamento dell’acqua non viene utilizzato, deve essere tenuto fuori e / o scollegato, o secondo le specifiche di utilizzo dell’elemento, manutenzione e sicurezza; dobbiamo cercare il miglior uso del dispositivo, per evitare il consumo fantasma di esso mentre è inutilizzato.
  3. Metti gli economizzatori d’acqua sotto la doccia e i rubinetti a bassa pressione, ti aiuterà a ridurre di circa la metà della quantità di acqua calda ricevuta, quindi spenderai meno energia per riscaldarla.
  4. I rubinetti dell’acqua calda devono essere utilizzati solo se necessario.
  5. E ‘necessario mantenere la caldaia di deposito elettrico: è necessario controllare la valvola di sicurezza e scaricare l’acqua interna, in periodi approssimativi di 6 mesi. Se il serbatoio è di passaggio: deve essere rivisto annualmente da una persona specializzata nel campo.
  6. Regolare il termostato.
  7. Fare la doccia durante le ore diurne, dove è possibile sfruttare l’acqua calda senza dover accendere il dispositivo.

È importante verificare la durata di vita di questo dispositivo e la sua efficienza; Se questo ha già più di un decennio, forse il modo migliore per economizzare è fare un nuovo investimento in scaldacqua elettrico, uno che risparmia sul consumo di energia elettrica e quindi, le tue tasche

Consigli per risparmiare denaro a lungo termine

  • Acquista un nuovo scaldacqua che utilizza l’energia in modo più efficiente. Sebbene possa costare più denaro di un normale, il risparmio energetico continuerà per tutta la vita del riscaldatore.
  • Considerare la comodità di installare un sistema di recupero dell’acqua calda.
  • Considerare riscaldatori di acqua non-serbatoio che utilizzano gas naturale. I ricercatori hanno stabilito che questi serbatoi possono risparmiare fino al 30% rispetto a uno scaldabagno a gas del solito tipo con serbatoio.

☝ Scaldabagno elettrico istantaneo opinioni

Come risultato di quanto sopra, gli scaldabagni elettrici istantanei offrono i seguenti vantaggi secondo le opinioni di chi ha acquistato e utilizza uno scaldabagno elettrico istantaneo:

  • Di solito sono abbastanza compatti, quindi è facile metterli quasi ovunque in quanto non occupano molto spazio.
  • Generalmente la sua installazione è semplice poiché si collegano solo alla rete elettrica e all’impianto idrico.
  • Ci sono modelli che si adattano ad ogni esigenza. Cioè, forse si desidera utilizzare il riscaldatore per diversi tocchi e optare per un modello più grande o si decide di usarlo solo per un tocco, quindi un modello più piccolo è sufficiente.
  • Il consumo di elettricità è ridotto poiché, contrariamente a quanto accade con i tradizionali riscaldatori elettrici, non riscalda continuamente l’acqua accumulata nel riscaldatore.
  • Ottieni acqua calda a richiesta.

Per ottenere il miglior risultato consulta le varie opzioni disponibili sul mercato, scegli più riscaldatori e confronta caratteristiche e prezzi. Se hai bisogno di un consiglio tecnico per decidere sulle caratteristiche del riscaldatore consulta un esperto.

Dovresti prendere in considerazione vari fattori come: il tipo di energia con cui hai contratto, il numero di persone che sono a casa e, se la casa è la residenza abituale o una casa per le vacanze, tra gli altri aspetti.

Come avrete potuto notare, scegliere il giusto scaldabagno elettrico istantaneo non è poi così difficile. Basta tenere in considerazione tutti i parametri e pensare bene al tipo di utilizzo che si intende fare del dispositivo per fare una scelta di successo.

Perché vi abbiamo presentato i migliori scaldabagni elettrici istantanei? Semplice! Perché, trattandosi di un piccolo investimento, è fondamentale affidarsi ad ottimi brand e a prodotti di grande qualità. Gli scaldabagni, infatti, soprattutto quando utilizzati ad uso domestico, devono essere sicuri, affidabili e realizzati in materiali di qualità per garantire un’esperienza al top delle aspettative ai propri utilizzatori.