⇨ I migliori scaldabagni elettrici 50 litri

Uno scaldabagno elettrico 50 litri è la soluzione perfetta per famiglie numerose e che hanno bisogno di una buona scorta di acqua calda per docce, lavaggio piatti e utilizzi in cucina e molto altro ancora.

Sul mercato attualmente ci sono moltissimi scaldabagni elettrici 50 litri, come fare dunque per scegliere quello adatto alle proprie esigenze? Con questa guida è possibile conoscere tutte le caratteristiche dei migliori prodotti comparandole tra di esse per avere esattamente ciò che serve.

Baxi – Thermos elettrico verticale 7503743 con capacità di 50 litri
Bluker 3201268  Scaldacqua Elettrico 80 L, 1200 W
Scaldacqua elettrico Ariston Velis evo 50 Lt
SCALDABAGNO elettrico scalda acqua boiler scaldino lt 10 30 50 80 100 litri VERTICALE-ORIZZONTALE. Termobax (50 litri VERTICALE)
Ariston BLU R EVO50 V/EU Scaldabagno Elettrico 50 Litri, Bianco
Classe energetica:
C
D
B
C
C
Installazione:
Verticale
Verticale
Multiposizione
Verticale
Verticale
-
60 Recensioni
-
-
-
-
-
-
Baxi – Thermos elettrico verticale 7503743 con capacità di 50 litri
Classe energetica:
C
Installazione:
Verticale
-
Bluker 3201268  Scaldacqua Elettrico 80 L, 1200 W
Classe energetica:
D
Installazione:
Verticale
60 Recensioni
Scaldacqua elettrico Ariston Velis evo 50 Lt
Classe energetica:
B
Installazione:
Multiposizione
-
-
SCALDABAGNO elettrico scalda acqua boiler scaldino lt 10 30 50 80 100 litri VERTICALE-ORIZZONTALE. Termobax (50 litri VERTICALE)
Classe energetica:
C
Installazione:
Verticale
-
-
Ariston BLU R EVO50 V/EU Scaldabagno Elettrico 50 Litri, Bianco
Classe energetica:
C
Installazione:
Verticale
-
-

 

⭐ 1. Baxi 50 Litri Verticale

 

Pregio

Uno scaldabagno elettrico verticale da 50 litri semplice da installare e da utilizzare grazie ai comandi facili ed intuitivi.

Difetto

Classe energetica C che non consente un buon risparmio sulla bolletta.

Conclusione

Un prodotto valido per chi intende acquistare uno scaldabagno capiente e funzionale da installare verticalmente.

 

2. Bluker

 

Pregio

Scaldabagno da muro con anodo in magnesio robusto ed affidabile come scaldabagno elettrico 50 litri tradizionale.

Difetto

Classe energetica D.

Conclusione

Un buon prodotto anche se a forte impatto energetico.

Offerta
Bluker 3201268  Scaldacqua Elettrico 80 L, 1200 W
60 Recensioni
Bluker 3201268 Scaldacqua Elettrico 80 L, 1200 W
  • Coibentazione con schiuma di poliuretano espanso
  • L superficie della caldaia è smaltata a 850° e possiede un elevato spessore
  • Anodo in magnesio

 

3. Scaldacqua Ariston Velis evo

 

Pregio

Installabile in multiposizione, questo scaldabagno elettrico 50 litri ha un design unico dal tocco moderno e tecnologico. La sua classe energetica B lo rende più vantaggioso degli altri prodotti.

Difetto

Costo leggermente più elevato rispetto ad altri prodotti similari.

Conclusione

Ideale a chi intende fare un investimento per risparmiare sulla bolletta con un prodotto versatile e di qualità.

Scaldacqua elettrico Ariston Velis evo 50 Lt
  • Multiposizione: installabile sia in verticale che in orizzontale
  • Risparmio garantito: l funzione Eco Evo garantisce acqua calda negli orari programmati
  • Prima doccia disponibile nella metà del tempo

 

⭐4. Termobax Verticale

 

Pregio

Scaldabagno elettrico 50 litri verticale dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

Difetto

Classe energetica C.

Conclusione

Valido prodotto per chi non intende spendere una fortuna per avere un prodotto comunque valido anche se poco attento al dispendio energetico.

 

👉 Scaldabagno elettrico 50 litri piatto

Ariston Velis WI-FI 50 Lt (Classe B)

 

Questo scaldabagno elettrico 50 litri piatto è un prodotto innovativo, funzionale e moderno grazie al sistea wifi implementato che consente di dare i comandi anche da smartphone. L’installazione è multiposizione ed è dunque possibile fissarla sia in verticale che in orizzontale a seconda delle diverse esigenze di spazi.

Con la presenza del doppio serbatoio consente di fare la prima doccia in soli 50 minuti. Grazie allo schermo consente di sapere quante docce rimangono per gestire al meglio le proprie riserve di acqua. La sua classe energetica è B.

Pro

prodotto bello da vedere ma anche funzionale e versatile.

Contro

Costo più elevato di uno scaldabagno elettrico tradizionale.

Scaldabagno Elettrico Ariston Velis evo WIFI 50
  • Gestione a distanza grazie al controllo Wi-Fi con l'app aqua ariston net
  • Indicazione del numero di docce disponibili: fino a 3 docce consecutive
  • Funzione manuale: selezionando "il numero di docce consecutive", velis evo Wi-Fi imposterà la temperatura dell'acqua all'interno del serbatoio a partire da 44°c per 1 doccia fino a 80°c per 3 docce

 

⭐ARISTON BLU R EVO50 V/EU Bianco

 

Questo scaldabagno elettrico 50 litri tradizionale è un buon punto di incontro per chi intende non rinunciare ad un elettrodomestico del brand Ariston ma senza spendere una fortuna.

Non vi sono grandi e avanzate funzioni ma quelle basiche per un utilizzo semplice e intuitivo. La sua applicazione è verticale ed appartiene alla classe energetica C.

Pro

Un prodotto tradizionale ad un buon presso

Contro

Classe energetica C e non molte funzioni a disposizione.

Ariston BLU R EVO50 V/EU Scaldabagno Elettrico 50 Litri, Bianco
  • Idrosanitari
  • Scaldabagno elettrico
  • 50 litri verticale

 

👉 Scaldabagno elettrico orizzontale

ARISTON 3200811  Bianco

 

Questo scaldabagno elettrico orizzontale ha una capacità che raggiunge fino agli 50 litri. Con valvole di sicurezza incluse ed una struttura robusta e di qualità, il prodotto consente di avere acqua calda in grandi quantità e in tempi abbastanza rapidi. Unica pecca è la sua appartenenza alla classe energetica D.

Pro

Fino ad 50 litri

Contro

Classe energetica D

 

✍ Scaldabagno elettrico 50 litri come funziona

Come molte altre comodità domestiche, una buona scorta di acqua calda è veramente apprezzata solo quando si ferma. E se si ferma quando sei sotto la doccia, questa realizzazione può arrivare abbastanza bruscamente. Fortunatamente, non succede spesso.

I sistemi che forniscono acqua calda sono generalmente affidabili e funzionano per anni senza intoppi. Ma quando arriva l’intoppo, qualche background può aiutare. Anche se non puoi fare da solo le riparazioni, avrai una buona idea di cosa dire allo specialista quando arriva.

La maggior parte delle case ha uno scaldabagno a serbatoio. Se si trova un grande serbatoio cilindrico in piedi con tubi collegati, si dispone di un sistema di tipo a serbatoio.

Se non trovi un serbatoio, ma hai un sistema di riscaldamento ad acqua calda che riscalda la tua casa, è probabile che l’acqua calda che raggiunge i tuoi rubinetti sia riscaldata dalla caldaia. In altri casi, l’acqua calda può essere fornita da uno scaldacqua istantaneo autonomo montato vicino all’apparecchio che serve.

Scaldabagni a cisterna

Lo scaldabagno standard è disponibile in due versioni: elettrica ea combustibile. In quest’ultimo, il combustibile più comunemente usato è il gas, sia naturale che propano, ma i riscaldatori a olio sono popolari in molte aree. Le unità a combustibile hanno un tubo di sfiato nella parte superiore per portare via i gas di scarico.

I modelli elettrici, d’altra parte, hanno semplicemente un cavo di alimentazione che collega il riscaldatore al pannello di servizio elettrico.

Il compito del riscaldatore del tipo a serbatoio non è solo quello di riscaldare l’acqua, ma di immagazzinarla fino a quando non è pronta per l’uso. Pertanto, oltre al sistema di riscaldamento del serbatoio, ogni serbatoio è dotato di isolamento per mantenere l’acqua calda tra i cicli di riscaldamento.

Sopra ogni serbatoio troverai i tubi di approvvigionamento idrico e di consegna. Il tubo di alimentazione convoglia l’acqua fredda verso il fondo del serbatoio attraverso il tubo pescante. Il tubo di erogazione dell’acqua calda preleva l’acqua dall’alto. Per motivi di sicurezza, tutti gli scaldacqua sono dotati di valvola T & P (valvola di massima pressione e temperatura).

Questa valvola si apre se la temperatura o la pressione dell’acqua superano un limite di sicurezza. La valvola è collegata a un tubo che scorre lungo l’esterno del serbatoio, terminando a circa 6 pollici dal pavimento. È una buona idea tenere un secchio sotto l’estremità del tubo per raccogliere l’acqua se la valvola si apre. La valvola T & P non deve essere collegata a uno scarico. Se la valvola si è aperta, un segno che esiste un problema, potresti non sapere mai che si è aperto.

La maggior parte dei serbatoi è in acciaio, che è rivestito internamente di vetro per prevenire la corrosione. In effetti, la corrosione è la ragione principale per cui i serbatoi falliscono. Una volta che la ruggine produce un buco, ci sono soluzioni temporanee, ma il serbatoio deve essere sostituito.

Tutti i serbatoi hanno anche una barra anodica per controllare la corrosione. L’asta dell’anodo di magnesio protegge il serbatoio corrodendo al posto dell’acciaio. Poiché l’asta è progettata per corrodersi, alla fine si consumerà.

Dopo ciò, la corrosione dell’acciaio accelera. È una buona idea controllare l’asta dell’anodo una volta all’anno e sostituirla se necessario. Nella parte inferiore di ogni serbatoio c’è un rubinetto di scarico per svuotare il riscaldatore e una valvola sul tubo di alimentazione consente di chiudere l’impianto idraulico dell’acqua calda senza influire sulla fornitura di acqua fredda alla casa.

Scaldabagni elettrici

L’unità elettrica tipica è collegata a un circuito a 220 volt. Per riscaldare l’acqua, la corrente passa attraverso elementi di riscaldamento a resistenza elettrica, solitamente due, uno al centro del serbatoio e uno in basso.

La potenza viene erogata a ciascun elemento attraverso un termostato, un interruttore che rileva la temperatura dell’acqua. Quando la temperatura scende, l’interruttore si chiude per consentire il flusso di corrente e si apre quando la temperatura raggiunge il limite preimpostato.

I termostati dispongono di un quadrante per impostare la temperatura massima dell’acqua, generalmente compresa tra 30, 50 e 80 gradi per un maggiore risparmio energetico e protezione dalle scottature.

Quando viene aperto un rubinetto dell’acqua calda, l’acqua fredda entra nel serbatoio attraverso il tubo pescante e la caduta di temperatura attiva il termostato e l’elemento nella parte inferiore. Quando l’acqua nella parte superiore del serbatoio viene sostituita da acqua fredda, la temperatura del termostato superiore cade e il suo elemento entra in funzione. Quando il rubinetto viene spento, gli elementi riscaldanti continuano a trasportare corrente fino a quando i termostati non sono soddisfatti.

Efficacia del riscaldatore

Poiché i riscaldatori di acqua riscaldano e immagazzinano acqua, la velocità con cui viene riscaldata l’acqua e la capacità del serbatoio influenzano la fornitura di acqua calda ai vostri impianti.

La velocità con cui un’unità riscalda l’acqua si chiama velocità di recupero. Questa cifra indica la quantità di acqua che può essere riscaldata in 1 ora. Quando si estrae l’acqua più velocemente di quanto non sia riscaldata, la temperatura diminuisce.

Tuttavia, poiché il serbatoio immagazzina acqua calda, la sua capacità influisce anche sulla disponibilità continua al rubinetto. La scelta di uno scaldabagno con una capacità e una velocità di recupero adeguate dipende dalla quantità di acqua richiesta dalla propria abitazione e dal modo in cui l’unità riscalda l’acqua. Tipicamente, i riscaldatori con bassi tassi di recupero hanno una capacità del serbatoio elevata. Anche se ci vuole più tempo per riscaldare l’acqua, ce n’è più per uso intermittente.

I riscaldatori elettrici rientrano in questa categoria. D’altra parte, un riscaldatore alimentato a combustibile con un alto tasso di recupero non ha bisogno di avere un grande serbatoio, perché può riscaldare l’acqua più velocemente. In generale, i modelli elettrici hanno il tasso di recupero più basso e le unità a combustibile hanno il più alto.

Come svuotare lo scaldabagno elettrico

In caso di problemi con uno scaldabagno elettrico e cercando di risolvere il problema o ripararlo, potrebbe essere necessario scaricare il serbatoio.

Un drenaggio parziale può anche essere una manutenzione preventiva per evitare accumuli di sedimenti. Questo è in genere consigliato ogni mese e mezzo per il primo anno e successivamente ogni sei mesi.

Indipendentemente dal motivo per cui è necessario scaricare il tuo scaldacqua elettrico, assicurati di seguire questi passaggi per eseguire correttamente il lavoro.

Spegni la corrente

Prima di fare qualsiasi altra cosa, devi prima spegnere l’alimentazione allo scaldabagno. Questo viene fatto sul pannello elettrico disabilitando l’interruttore automatico o il fusibile che alimenta lo scaldacqua.

Spegni l’acqua

Quindi, disattivare l’alimentazione idrica allo scaldabagno. Si dovrebbe trovare una valvola di intercettazione dell’acqua in corrispondenza o in prossimità del tubo di ingresso dell’acqua fredda nella parte superiore del serbatoio. Girare la valvola in senso orario per spegnerla.

Se non è possibile trovare una valvola di intercettazione locale, disattivare l’alimentazione idrica alla casa della valvola principale.

Prepara lo scarico

Il rubinetto di scarico sul fondo del serbatoio del riscaldatore dell’acqua è una valvola color argento o ottone con un’estremità filettata. Questo è il punto in cui l’acqua esce dallo scaldabagno e hai bisogno di un posto dove l’acqua possa andare mentre scarichi il serbatoio.

È possibile posizionare un secchio sotto la valvola di scarico o collegare un tubo da giardino all’estremità filettata della valvola. Esegui il tubo da giardino a uno scarico a pavimento se usi questa opzione.

Aprire la valvola di sfogo della pressione

Sarà quindi necessario individuare la valvola T & P dello scaldabagno in modo da poter scaricare la pressione dal serbatoio. È sul lato o sulla parte superiore dello scaldabagno. Cerca una valvola che abbia un tubo che porta verso il basso.

Girare la leva sulla valvola T & P in una posizione sollevata per aprirla.

Scolare l’acqua

Con tutte le precauzioni di sicurezza adottate, è il momento di scaricare l’acqua dal serbatoio. Alcune valvole di scarico hanno una maniglia. Altri hanno uno stelo corto senza maniglie con una fessura per un cacciavite a lama piatta.

Girare la valvola in senso antiorario per rilasciare qualche gallone d’acqua nel secchio o nel tubo per un risciacquo parziale.

Se stai facendo uno scarico completo e stai utilizzando un tubo, lascia che il serbatoio si svuoti fino a svuotarlo.

Quando si utilizza un secchio per un lavaggio completo, è necessario utilizzare guanti di gomma per evitare di scottarsi. Riempi il secchio e apri e chiudi la valvola tante volte quanto necessario per svuotare il serbatoio. Assicurarsi di riempire solo parzialmente il secchio se è necessario inclinarlo per estrarlo dall’erogatore della valvola.

Chiudi la valvola

Una volta completato lo svuotamento, chiudere la valvola T & P ruotando la leva verso il basso e chiudere la valvola di scarico ruotandola in senso orario. Svuotare il secchio o rimuovere il tubo.

Accendere l’approvvigionamento idrico e l’accensione

Con il serbatoio scollegato, è possibile eseguire qualsiasi intervento di manutenzione. Quando la riparazione è completa, o se si è trattato solo di un intervento di manutenzione, riaccendere l’alimentazione e l’acqua dello scaldabagno.

 

Come installare uno scaldabagno elettrico 50 litri

Hai acquistato lo scaldabagno elettrico, o pensi di farlo, e vuoi sapere come installarlo senza stress? Ti spieghiamo come farlo passo dopo passo.

Passaggio 1: rimuovere il vecchio scaldabagno

  • Spegnere l’elettricità allo scaldabagno dal quadro elettrico.
  • Controllare il cablaggio elettrico del riscaldatore dell’acqua con un rilevatore di tensione per assicurarsi che nessuna energia raggiunga l’unità.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Aprire la scatola di giunzione

  • Etichettare i fili con del nastro adesivo per indicare come sono collegati.

Installa scaldacqua elettrico – Fili per etichette

  • Disconnetti i fili.
  • Apri un rubinetto dell’acqua calda in casa e fallo funzionare finché l’acqua non si raffredda.
  • Chiudere l’alimentazione dell’acqua fredda allo scaldabagno.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Spegnere l’acqua

  • Collegare un tubo da giardino alla valvola di scarico.
  • Aprire la valvola e scaricare il serbatoio.
  • Aprire un rubinetto per consentire l’ingresso di aria nel serbatoio.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Svuotare il serbatoio

  • Rimuovere il tubo di scarico T & P dalla valvola T & P.
  • Metti da parte il tubo di scarico per usarlo in seguito.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Rimuovere la linea di scarico T & P

  • Scollegare i tubi di alimentazione dell’acqua.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Scollegare le linee dell’acqua

  • Rimuovere il vecchio serbatoio con un carrello a mano.

Passaggio 2: installare il nuovo scaldabagno

  • Impostare il nuovo serbatoio in una vaschetta di scarico.
  • Installare il tubo di scarico T & P sulla valvola T & P.

Installa scaldacqua elettrico – Installa la linea di scarico T & P

  • Avvolgere i capezzoli del separatore di calore caldo e freddo con il nastro degli idraulici.
  • Installa scaldacqua elettrico
  • Attaccare i tubi flessibili ai capezzoli del separatore di calore caldo e freddo. (Utilizzare i raccordi dielettrici se necessario).

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Collegare la linea dell’acqua

  • Allineare ciascuna estremità delle filettature del corpo del connettore con il nastro degli idraulici.
  • Installare il connettore del riscaldatore dell’acqua elettrico
  • Attaccare un’estremità del corpo del connettore al tubo flessibile.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Collegare il connettore

  • Tenere il tubo flessibile sul tubo, lasciando un po ‘di gioco, quindi segnare e tagliare il tubo.
  • Rimuovere eventuali frese sul tubo tagliato.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Collegare la parte superiore della linea dell’acqua

  • Far scorrere il dado di compressione sul tubo.
  • Premere il tubo sul raccordo del connettore e serrare il dado di compressione.
  • Installare le fascette per terremoto.

Passaggio 3: riempire il serbatoio con acqua

  • Rimuovere l’aeratore dal rubinetto più vicino e aprire il lato acqua calda.
  • Accendere la fornitura di acqua fredda allo scaldabagno e verificare la presenza di perdite.

Installare il riscaldatore elettrico dell’acqua – Accendere l’acqua

  • Riempi il serbatoio pieno d’acqua. Quando l’acqua scorre dal rubinetto aperto, il serbatoio è pieno.
  • Lasciare il rubinetto aperto finché non si spegne.
  • Non collegare il cablaggio elettrico finché il serbatoio non è completamente pieno d’acqua.
  • Rimuovere il coperchio della scatola di giunzione e collegare il filo di terra verde alla vite di terra verde.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Collegare il filo di terra

  • Torcere i fili insieme ai connettori dei fili.
  • Segui le etichette sui fili che hai segnato quando li hai rimossi dal tuo vecchio scaldabagno.

Installare il riscaldatore dell’acqua elettrico – Collegare i cavi

  • Sostituire il coperchio della scatola di comandi e accendere il pannello elettrico.
  • Se il tuo scaldabagno non è alimentato, assicurati di spegnere il pannello elettrico prima di controllare le connessioni.

3 motivi per cui il tuo nuovo scaldabagno elettrico potrebbe non funzionare

Un nuovo scaldabagno elettrico è solido e probabilmente non ti darà problemi per i prossimi anni. Tuttavia, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente prima di eliminarlo completamente dalla tua lista. Qui ci sono 3 problemi comuni che le persone incontrano dopo aver installato il loro scaldabagno elettrico.

Perdite: Una perdita è quasi sempre una connessione di approvvigionamento idrico. Doppio controllo di tutte le connessioni dell’acqua.

Elemento superiore: Se il serbatoio del bollitore non è completamente pieno quando si accende l’alimentazione, l’elemento superiore si “asciugherà” e si brucerà. Se ciò accade a te, gli elementi sono poco costosi e relativamente facili da sostituire.

Alimentazione: Un problema di alimentazione può essere una serie di problemi. Potrebbe esserci un problema con il cablaggio in casa, o la tensione potrebbe essere errata, potrebbe anche essere semplice come capovolgere l’interruttore nella scatola dell’interruttore. Non è mai una cattiva idea chiamare un professionista.

Ecco dunque non solo i migliori scaldabagni elettrici 50 litri ma anche qualche consiglio su come installarlo e come vivere i primi momenti con il nuovo dispositivo nel miglior modo possibile senza stress e senza necessariamente dover interpellare uno specialista del settore.

Valutate sempre bene tutte le caratteristiche e considerate quali sono esattamente quelle che fanno per voi per acquistare il prodotto giusto per voi e per le vostre esigenze.